Pubblicato in: Il mondo visto da qui

Intervista alla Presidente Nazionale dell’ENPA, dott.ssa Carla Rocchi.

Antropologa, accademica italiana, animalista. E’ la seconda donna dopo Anna Winter ad essere a capo dell’ENPA, Ente Nazionale Protezione Animali.

DSC00232
Carmen Vurchio con Giasone e Medea

Presidente Rocchi. L’Enpa è la più antica e grande associazione animalista italiana. Si batte per la tutela degli animali da compagnia presenti sul territorio o opera a più ampio raggio?

L’obiettivo principale è la tutela di tutti gli animali presenti in Italia, non solo quelli cosidetti di compagnia. Tengo a precisare comunque che l’Associazione non è insensibile alle segnalazioni e situazioni di crisi che ci arrivano da paesi vicini e meno vicini. A partire da quando, nel 2012, abbiamo riportato a casa dall’Afghanistan due pastori del Caucaso, Bruno e Chiara, adottati dai militari italiani della base di Bala Murghab,  dopo che hanno trascorso quattro anni in zona di guerra, vivendo a stretto contatto con i nostri militari. Erano le mascotte della base. In Italia hanno iniziato una nuova vita, felicemente adottati a Piacenza. La sintesi della loro  meravigliosa avventura è sul sito dell’Enpa. Storia straordinaria di un difficile recupero. Ci siamo poi impegnati nel salvataggio e nella adozione dei galgos, i bellissimi  levrieri spagnoli, con il nostro Progetto Spagna. E, al tempo stesso, abbiamo iniziato a collaborare con i Paesi dei Balcani – Bosnia, Serbia, Croazia, Albania e Macedonia – per contribuire ad adeguare le leggi di tutela degli animali e avviare le buone pratiche per le sterilizzazioni e le adozioni. Insomma: siamo partners di quei Paesi allo stesso modo in cui ci impegniamo nelle regioni meridionali italiane con un progetto che si chiama Rete Solidale ed ha le stesse finalità.

Continua a leggere “Intervista alla Presidente Nazionale dell’ENPA, dott.ssa Carla Rocchi.”