Pubblicato in: Le vostre domande, le mie risposte

Ecco cosa chiede Barbara.

 

Buongiorno Carmen.

Ti ho trovata per caso su internet. Abbiamo cose in comune: la politica, il giornalismo e il trasferimento all’estero. Io vivo a Lanzarote, bellissima isola delle Canarie e qui ho lavorato molto. Sento parlare di Capo Verde e non sempre in modo positivo. Sto pensando di fare una vacanza in una delle isole capoverdiane. Proprio ieri un amico mi ha parlato con entusiasmo di Balvavento, dove vive una sua amica. Ho visto che si tratta di un gruppo di isole e non di un’isola specifica. Mi piacerebbe fare una chiacchierata con te, se ti va. Un confronto sulle nostre isole potrebbe essere interessante.

Un caro saluto.

Barbara.

Carmen Vurchio (1)
Carmen Vurchio

Ciao Barbara.

Grazie innanzitutto di aver trovato il tempo e la voglia di scrivermi. Mi fa molto piacere. Le tre cose che abbiamo in comune, non sono da poco. La passione per la politica non mi ha mai abbandonata: continuo a seguire le vicende italiane, anche se vivo a seimila chilometri di distanza dal nostro Bel Paese. Il giornalismo è l’amore della mia vita e per quanto riguarda la fuga dall’Italia, direi che la mia è andata a gonfie vele: sono felice e rilassata. Certo non vivo in un posto ricco, non sono circondata da comodità e vizi. In compenso ne ho approfittato per disintossicarmi da consumismo e arrivismo.

Avrei potuto fare più carriera di quella che ho fatto ma devo dire che sono soddisfatta dei risultati raggiunti, conquistati con fatica e per questo ancor più apprezzati. Sono felice di essere me stessa: una donna di 47 anni con un bel passato e un futuro pieno di serenità. Il presente è fatto di piccole cose. Quelle essenziali. Tra tutte, l’amore della famiglia che mi sono creata. L’amore del mio compagno Max, di suo figlio Mattia, che cresco ormai da quasi sei anni (dopo la prematura scomparsa della sua mamma), dei miei tre cuccioli, Giasone, Medea e Ronnie. E poi l’amicizia, quella vera, quella profonda, quella senza maschere: io e Gessica amiamo sorridere alla vita e ci siamo rese conto che non è poi una cosa così scontata, anzi è un pregio raro, quindi ce lo teniamo stretto.

Leggo con dispiacere che hai sentito parlar male di Cabo Verde. Sono cose che capitano. Questo è un posto che o si ama o si odia, senza vie di mezzo.

Io invece ho sentito parlare molto bene della Canarie. Non ci sono mai stata ma sicuramente a breve farò un viaggio dalle tue parti, anche solo per fare un po’ di sano shopping. Dicono che ne valga la pena. Così come parlano molto bene della sanità locale e dei servizi in genere. Sono contenta per te. Qui invece sotto alcuni punti di vista c’è ancora tanto da fare. Ma è un Paese che non sta fermo e, anche se tutto si muove con calma, prima o poi si arriva al meritato traguardo. Basta saper attendere.

Bene cara Barbara, ora non mi resta che salutarti e invitarti a visitare di persona la Terra del No Stress. Io vivo a Sal, una delle dieci isole dell’Arcipelago. Se vuoi, ci vediamo da queste parti.

Buona vita e a presto.

Carmen Vurchio – Cabo Verde

caboverdiani al lavoro (3)

Wikipedia:

Le Ilhas do Barlavento (letteralmente, “isole sopravento”), sono il gruppo di isole che costituiscono la metà settentrionale dell’arcipelago di Capo Verde. Sono contrapposte alle Ilhas do Sotavento, il gruppo meridionale.

 

Pubblicato in: Le vostre domande, le mie risposte

La domanda di Marco.

ITALIA

Olà, come stai ?

Qui in Italia sta diventando sempre più impossibile vivere, con questi immigrati, e con uno Stato che passa tutto il suo tempo a cercare di derubarci il più possibile… Inoltre non esistono quei “ritmi lenti” che tu hai imparato ad amare, se non sbaglio, quindi non appena mi capita l’occasione credo che partirò per Capo Verde, anche perché, rispetto al passato, varie cose sono cambiate, ad esempio ora con Airbnb puoi soggiornare in un luogo, bypassando  i vari hotel  e avere prezzi più bassi, etc. Potresti iscriverti e affittare una parte della tua casa, se ti interessa arrotondare la tua pensione…

Ci sentiamo, Marco.

—————————

IMG_20190505_103622_726
Carmen Vurchio

Ciao Marco.

Il nostro, a mio avviso, è il più bel Paese del mondo. Credo solo sia gestito male. C’è troppo stress, per vari motivi.

A Cabo Verde, rispetto all’Italia, mancano tante cose. In compenso, si fa una vita semplice e si seguono i ritmi locali che, come giustamente scrivi tu, hanno un andamento lento. Ma fa parte della bellezza del luogo. Se sei di corsa, come fai a essere rilassato!

Gli ingredienti per una vita all’insegna del relax però non mancano. Te lo posso assicurare.

Per quanto riguarda casa mia, ci vivo con il mio compagno, suo figlio e tre cani. Direi che non potrei proprio affittare neanche mezza stanza. I turisti impazzirebbero. Detto ciò, il sito che citi, insieme ad altri simili, è ottimo, ovviamente se devi venire qui come turista. Se invece hai intenzione di trasferirti da queste parti, allora ti servirà un appartamento a lungo termine. Ma, ti dico già, che non farai fatica a trovarlo.

In bocca al lupo e a presto.

Carmen Vurchio – Cabo Verde

p.s. magari fossi in pensione 🙂

Pubblicato in: Le vostre domande, le mie risposte

Pensionati a Capo Verde.

1556486601107

Salve Carmen.

Desideravo avere delle informazioni. Io e mia moglie siamo pensionati e desideriamo venire nell’isola di Sal per una visita esplorativa per poi eventualmente trasferirci lì. Qual è il costo medio di un affitto di un appartamento?
Grazie sin da ora se mi potrà rispondere.
Saluti
Domenico

Cari Domenico e consorte.

Innanzitutto grazie di avermi scritto. Mi fa sempre piacere relazionarmi con chi, come me, è fuggito dall’Italia, sta fuggendo o semplicemente ci sta pensando.

Ho diversi amici pensionati che vivono qui a Sal e dicono di trovarsi benissimo. Qui è tutto semplice, è tutto lento ed è un posto sicuro: di giorno e di notte. Mi chiedete i costi degli affitti. Direi che dipendono dal tipo di appartamento e dalla zona. Diciamo che vanno dai 200 euro in su. Un appartamento con due camere, cucina, sala, bagno, veranda, in un residence con piscina e sicurezza, costa circa dai 300 ai 400 euro al mese.

Io comunque per il vostro primo viaggio a Sal,  vi consiglio di scegliere un villaggio. Ce ne sono due italiani: il Farol e l’Halos. E poi ce ne sono diversi internazionali.

Venite in vacanza, serviti e riveriti, fate le vostre passeggiate, guardatevi attorno, chiacchierate con chi a Capo Verde ci vive e poi…deciderete il da farsi, come dico sempre, Senza Stress.

La cosa bella è che a Sal non soffrirete mai il freddo, perché c’è il sole tutto l’anno. Ed è ciò che piace di più ai pensionati che vivono qui.

Spero di esservi stata d’aiuto. A presto.

Carmen Vurchio – Capo Verde

Pubblicato in: Le vostre domande, le mie risposte

I dubbi che precedono la Fuga.

1546629446073
Carmen Vurchio

Ciao Carmen.

Conosci una donna fidata che possa farmi da governante?

Potresti essere così gentile da inviarmi un riferimento di un’immobiliare o privato per ricercare un monolocale vicino al mare?

Su che livello di prezzi si aggirano gli affitti al mese?

Io vorrei realizzare un piccolo bed & breakfast e poi aprirne altri in seguito. Ne ho già altri tre operativi di cui uno a Napoli, uno a Caserta e uno a Bucarest, Romania, dove risiedo attualmente. Che ne pensi?

 


 

         Ciao. Sono felice che tu mi abbia scritto. Cercherò di rispondere alle tue domande.

  • Per la governante, non avrai problemi. Ci sono diverse donne serie e lavoratrici che possono occuparsi di casa tua, di farti da mangiare e di fare la spesa. Ho una mia amica che da anni si affida alla stessa persona e si trova benissimo. Quanto ti costerà? Credo intorno ai 300 euro al mese. Ti consiglio di assumerla, perché tanto le tasse sono basse ed è sempre meglio essere dalla parte della legalità, specie se si è stranieri.
  • Per quanto riguarda il monolocale vicino al mare, quando verrai qui a vivere potrai guardarti attorno e scegliere quello più adatto a te. Ci sono tante agenzie e anche privati che vendono a ottimi prezzi. Ma per i primi tempi ti consiglio di puntare su un appartamento in affitto.
  • Gli affitti variano a seconda della zona e del tipo di appartamento. Diciamo che un monolocale puoi trovarlo a 200 euro al mese. Ma, ripeto, dipende dalla zona, da come è arredato, da tante cose. Anche in questo caso, non farai fatica a trovare la giusta soluzione per te.
  • Bed&breakfast – è un’idea ma non pensare che non ce ne siano qui a Sal. Ce n’è diversi. Sui siti turistici, puoi vederne alcuni. Questo non vuol dire che sia un’idea da scartare, anzi. Il turismo a Capo Verde è in crescita e questo non può che essere positivo. Comunque prima di agire e di spendere soldi, vieni da queste parti per un po’. Basta qualche mese: studi il territorio, ti ambienti, cerchi di capire se il luogo sia adatto a te, inizi a rallentare, perché da queste parti non corre nessuno, e poi…deciderai. Sono sicura che andrà bene. L’importante è fare le cose con calma e soprattutto SENZA STRESS.

         In bocca al lupo.

        Carmen Vurchio – Capo Verde

cocco

Pubblicato in: Le vostre domande, le mie risposte

La domanda di Marco.

Ciao.

Puoi aiutarmi? Voglio venire a Sal. Cerco un posto per passare qualche notte, poniamo 4-6 notti, perché credo che dire che uno vuole starci un 2-3 mesi possa avere un effetto negativo, perché diventa tutto più complicato, il proprietario  comincia a prendersi le sue precauzioni, ecc…, e non ha tutti i torti. Spesso gli italiani si comportano abbastanza Continua a leggere “La domanda di Marco.”

Pubblicato in: Le vostre domande, le mie risposte

I dubbi di Francesco.

Ciao Carmen.

Ho visto casualmente dei tuoi video riguardanti la vita a Cabo Verde…volevo sapere da te come si fa a vivere la? A me piacerebbe ma non so bene come potrei fare…io ho 29 anni, vivo in Italia ma qui la vita è impossibile. Non si riesce a trovare lavoro o a campare decentemente. Il futuro lo vedo nero qui…però non mi va di sprecare la mia giovinezza. Le mie forze vorrei usarle e investirle magari in qualche posto che mi dia la possibilità di farlo. Scusa il disturbo e grazie se mi risponderai.

Francesco Continua a leggere “I dubbi di Francesco.”