Pubblicato in: Il mondo visto da qui

Chi ha paura…della Fornero?

Carmen Vurchio (312)
CARMEN VURCHIO
Ma veramente c’è chi è andato alla Festa dell’Unità a Milano per incontrare la Fornero e chiederle un autografo sul suo libro “Chi ha paura delle riforme”? Comunque se il libro lo avesse intitolato: “Chi ha paura della Fornero”, sono sicura che sarebbe andato esaurito in poche ore, invece gli unici esauriti sono coloro che hanno pagato il caro prezzo della sua riforma. Anche se c’è chi sta peggio, ed è chi continua a invitarla, in tv come altrove, in qualità di “ospite d’onore”. Io, senza offesa, mi sento onorata di non averla mai incontrata.
C.V.
Pubblicato in: Il mondo visto da qui

Fiera di avere genitori onesti.

«False fatture per 160 mila euro», i genitori di Renzi rinviati a giudizio.

Chi è senza peccato, scagli la prima pietra ma…mi sembra che questa famiglia di peccati ne abbia più di uno. Sarà che mio papà mi ha sempre obbligata a pagare ogni cosa, anche più del dovuto! Hai pagato questo? Hai pagato quello? Ti sei ricordata di quell’altro?

E da quando vivo a Cabo Verde, mio papà è ancora più contento, perché le mie tasse italiane me le paga lui…così è più che sicuro della mia onestà fiscale 🙂 Sono certa di ricevere, prima o poi, il premio di cittadina modello, anche se non per merito mio 🙂 Continua a leggere “Fiera di avere genitori onesti.”

Pubblicato in: Il mondo visto da qui

Che brutta l’Italia divisa.

Carmen Vurchio (12) - Copia_LI
Carmen Vurchio

Ma ancora con questa storia dei “terroni” e dei “polentoni”? Adesso addirittura c’è la lotta tra chi è più razzista. Direi che non ci siamo. Direi che non siamo pronti ad accogliere gli altri, semplicemente perché non siamo ancora in grado di accettarci e rispettarci tra italiani. Viva l’Italia tutta, dal Nord al Sud.

Pubblicato in: Il mondo visto da qui

Se a Fico togli la o e metti la a…

Carmen Vurchio (159)
Carmen Vurchio

Il Presidente della Camera Roberto Fico sbaglia il nome di un deputato, che si vendica chiamandolo: “Fica”. E in Aula scoppia una risata generale. Devo dire che ho guardato il video e ho riso anch’io, come si fa quando si vede qualcuno cadere per strada. Si sghignazza, anche se ci si vergogna di farlo. Per fortuna la leggerezza o pesantezza di quella risata dura un attimo, perché poi entra sempre in gioco la razionalità . Ed è in quel momento che la tristezza prende il sopravvento.