Pubblicato in: Il mondo visto da qui

Cinquanta sfumature di…Emiliano

DI CARMEN VURCHIO

158

Michele Emiliano prima ha minacciato di lasciare il Pd, poi ha stretto la mano a Renzi, perché pronto a restare, poi ha scritto che se ne doveva per forza andare. Infine, sempre che di fine si tratti, ha deciso di rimanere, perché “nessuno lo può cacciare”. E per dimostrare che il suo è un addio agli addii, si candida alla segreteria del partito, che tanto voleva abbandonare.

Ora, lui dice che “pensare prima di decidere” è da sempre la sua regola di vita. Io, senza offesa, fossi in lui, partirei col: “Pensare, prima di parlare”. Emiliano invece è convinto di pensare eccome: pensa a come rubare il pallone a Matteo, che a suo dire, “lo ha sequestrato alla squadra del Pd, per impedirgli di giocare”.  E lui in panchina non ci vuole stare. Lo ha pensato, lo ha deciso. Lo farà? Oggi sì, domani…chissà 🙂

 

 

 

Autore:

Scrivo ciò che penso e se non la pensi come me...discutiamone :-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...