Pubblicato in: Le mie giornate a Cabo Verde

Il nulla, tra bellezza e senso di abbandono

Di Carmen Vurchio

Vi propongo questo video che documenta il percorso da Murdeira a Santa Maria, nove minuti in macchina. La strada è asfaltata e questo è già buono. Non ci sono semafori ma rotonde. C’è chi va in bicicletta, chi a piedi, chi spera in un passaggio. Di notte niente illuminazione, solo abbaglianti. Per fortuna le auto in circolazione sono poche. Traffico, questo sconosciuto.
Attorno, il nulla. “Che bello” – dirà qualcuno. “Che senso di abbandono” – penserà qualcun altro. Hanno entrambi ragione. Il nulla, se si sta bene, libera la mente. Se invece si è in un periodo nero, allora rischia di accentuare il senso di vuoto. Chi vive a Sal, probabilmente sa di cosa parlo. Anche perché non si appartiene a una o all’altra categoria. Va a periodi.
Da queste parti tutto è amplificato. Se sei felice, allora sei felicissimo, se sei triste, arrivi in un attimo a toccare il fondo.
Perché scrivo questo? Semplicemente perché mi piacerebbe dare alle persone che hanno intenzione di cambiare vita, e salutare la propria Patria, alcuni consigli che possano lasciare il segno.
Lontano da casa è tutto più difficile. Ci vuole coraggio a fare la valigia ma anche a ambientarsi nel nuovo luogo. Ciò che non deve mai mancare è la pazienza di aspettare.
Ci vuole forza e determinazione per raggiungere la meta: l’inizio di una nuova vita.

Autore:

Scrivo ciò che penso e se non la pensi come me...discutiamone :-)

2 pensieri riguardo “Il nulla, tra bellezza e senso di abbandono

  1. La prima volta a Santa Maria nel marzo del 2000 l ultima nel 2005 é cambiata tantissimo …..cosa ce più o meno si vede ,ma cosa manca veramente? Grazie

    Mi piace

    1. Ciao Carlo, effettivamente dal 2000 sono cambiate tante cose. Io sono qui dal 2011 e, devo dire, ho visto con i miei occhi una grande trasformazione. Cosa manca? E’ difficile da dire così, in un secondo, occorre ragionarci su. Non mancano ristoranti, bar, gelaterie, negozi d’abbigliamento, minimarket, lavanderie. Anche le escursioni direi che sono sufficienti. Da poco c’è addirittura il casinò. Manca una libreria, manca il cinema, manca una sala giochi per bambini e per adulti…Manca l’ospedale. E sicuramente ancora qualcosa, che in questo momento mi sfugge. Comunque grazie di avermi scritto. Ti aspetto da queste parti 🙂 carmen

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...