Pubblicato in: Le vostre domande, le mie risposte

I dubbi che precedono la Fuga.

1546629446073
Carmen Vurchio

Ciao Carmen.

Conosci una donna fidata che possa farmi da governante?

Potresti essere così gentile da inviarmi un riferimento di un’immobiliare o privato per ricercare un monolocale vicino al mare?

Su che livello di prezzi si aggirano gli affitti al mese?

Io vorrei realizzare un piccolo bed & breakfast e poi aprirne altri in seguito. Ne ho già altri tre operativi di cui uno a Napoli, uno a Caserta e uno a Bucarest, Romania, dove risiedo attualmente. Che ne pensi?

 


 

         Ciao. Sono felice che tu mi abbia scritto. Cercherò di rispondere alle tue domande.

  • Per la governante, non avrai problemi. Ci sono diverse donne serie e lavoratrici che possono occuparsi di casa tua, di farti da mangiare e di fare la spesa. Ho una mia amica che da anni si affida alla stessa persona e si trova benissimo. Quanto ti costerà? Credo intorno ai 300 euro al mese. Ti consiglio di assumerla, perché tanto le tasse sono basse ed è sempre meglio essere dalla parte della legalità, specie se si è stranieri.
  • Per quanto riguarda il monolocale vicino al mare, quando verrai qui a vivere potrai guardarti attorno e scegliere quello più adatto a te. Ci sono tante agenzie e anche privati che vendono a ottimi prezzi. Ma per i primi tempi ti consiglio di puntare su un appartamento in affitto.
  • Gli affitti variano a seconda della zona e del tipo di appartamento. Diciamo che un monolocale puoi trovarlo a 200 euro al mese. Ma, ripeto, dipende dalla zona, da come è arredato, da tante cose. Anche in questo caso, non farai fatica a trovare la giusta soluzione per te.
  • Bed&breakfast – è un’idea ma non pensare che non ce ne siano qui a Sal. Ce n’è diversi. Sui siti turistici, puoi vederne alcuni. Questo non vuol dire che sia un’idea da scartare, anzi. Il turismo a Capo Verde è in crescita e questo non può che essere positivo. Comunque prima di agire e di spendere soldi, vieni da queste parti per un po’. Basta qualche mese: studi il territorio, ti ambienti, cerchi di capire se il luogo sia adatto a te, inizi a rallentare, perché da queste parti non corre nessuno, e poi…deciderai. Sono sicura che andrà bene. L’importante è fare le cose con calma e soprattutto SENZA STRESS.

         In bocca al lupo.

        Carmen Vurchio – Capo Verde

cocco

Pubblicato in: Il mondo visto da qui

Non trasformiamo i carnefici in vittime.

58755189_10214043550788905_7333646191084699648_o
Carmen Vurchio

Non sono migliore di un carabiniere. Mi sento peggiore di lui. Perché se avessero ucciso un mio collega e amico, a coltellate, in servizio o fuori servizio, sarei diventata una belva. Per fortuna non rappresento lo Stato. Ma lo Stato e chi tanto punta il dito contro chi ha bendato un presunto omicida, dovrebbe pensare che prima di essere ciò che esercitiamo di essere, siamo persone. Agiamo d’istinto. E possiamo sbagliare. Ma possiamo anche essere immediatamente perdonati. Io quel carabiniere l’ho già perdonato o forse non l’ho mai incolpato. Mi stupisce che politici spesso indagati per usare il potere della società a fini personali e delle proprie famiglie di riferimento, si scaglino con così tanta rabbia contro chi non ha fatto altro che bendare colui che avrebbe ucciso un fratello di sangue, accoltellandolo senza pietà. Ha sbagliato? Ha già pagato. Mentre il presunto omicida forse un giorno pagherà.

Pubblicato in: Il mondo visto da qui

Altro che “bamboccioni”.

IMG_20190603_212944_601
Carmen Vurchio – Enrico Carraro

Mio nipote, a mio avviso, è un genio dell’informatica. E’ lui che mi ha creato il blog, è lui che ha studiato la copertina del mio libro, è lui che mi risolve i problemi legati al mondo virtuale, a qualsiasi ora del giorno e della notte. Mi è dispiaciuto così tanto non poter essere presente al Politecnico di Torino, nel giorno della sua meritata laurea in ingegneria informatica. Ma c’ero col cuore. A lui e a tutti i giovani volenterosi d’investire nel loro futuro, (anche a quelli che non hanno voglia di studiare, ma di lavorare), auguro che riescano a credere a tal punto nelle proprie capacità, da rendere possibile la realizzazione dei propri sogni. Ci vuole fatica, ci vuole determinazione e anche un pizzico di fortuna. Sono loro il nostro futuro, il futuro del nostro Paese che, non dimentichiamolo mai, è il più bello del mondo, anche grazie a tutte le persone buone, brave, capaci, pazienti e oneste che lo popolano.

Pubblicato in: Senza categoria

Dolore fisico e mentale.

DSC00242
Carmen Vurchio
Chissà quanto dolore ha provato il vicebrigadiere Mario, mentre incassava quelle maledette coltellate: dolore fisico e mentale. Il suo ultimo pensiero sarà andato quasi sicuramente alla moglie, appena sposata, divenuta vedova per colpa di un ladruncolo omicida, che vale meno di ciò che ha rubato.
Care forze dell’ordine, per quel poco che possa valere, avete tutta la mia stima.
Condoglianze alla famiglia.
Pubblicato in: Cabo Verde No Stress

Ecco come ho festeggiato i miei 47 anni.

IMG_20190610_154356_190
Carmen Vurchio

Il 9 giugno 2019 ho compiuto 47 anni. Ecco come li ho festeggiati: ballando con il mio amore, sotto lo sguardo attento e felice di suo figlio, che ha perso la mamma a causa del male del secolo e che ha trovato me, una donna con poco spirito materno ma piena di gioia, pronta a tutto pur di farlo crescere senza alcun tipo di stress.

p.s. mi ha chiesto venti euro per comprarmi il regalo e mi ha fatto due pensieri stupendi. Poco importa se…li ho pagati io.

Carmen Vurchio – Cabo Verde